Teatro Conviviale

15073507_10209836014209960_1227095748670754120_n
Zoè Teatri mette in scena gialli teatrali interattivi, durante incontri conviviali come aperitivi, cene, tè, pic nic e dopocena. Ottimo strumento per animare le cene aziendali e di comunità in genere ma non solo : i commensali attraverso interrogatori e indizi che saranno forniti durante la cena potranno scoprire l’assassino  tra gli attori/sospettati. Visitate il blog Cene con Delitto per saperne di più.
Se invece volete saperne di più delle nostre Cene con… diletto >  Spettacolo di Teatro Conviviale ecco la scheda. Contattateci per tutte le info ulteriori.
CENE CON…DILETTO
Non è una cena e non è uno spettacolo teatrale, né una semplice unione delle due cose messe insieme. É Teatro Conviviale.
Secondo alcune tradizioni, gli attori sono “servi” e così devono comportarsi. Ciò che devono servire, o meglio portare in scena, è una storia da raccontare, un carattere da incarnare, un oggetto da animare, quel che si vuole celebrare.Ironia, nostalgia, emozioni, parole, suoni,profumi e ricette sono gli ingredienti che danno sapore alla vita e, sapendoli dosare, si può cucinare uno spettacolo divertente e originale servito con una cena adatta all’occasione. La sensazione per gli spettatori-commensali è quella di essere coinvolti e accolti. La distanza tra loro e gli attori è immediatamente annullata dal fatto stesso di essere seduti alla stessa tavola, condividendo il cibo e le emozioni che ne risultano.Tra una portata e l’altra si ascolteranno ricette e canzoni, si gusteranno cibi e scene teatrali, si vedranno gli attori creare all’impronta, grazie ai suggerimenti del pubblico, scene inerenti al tema della serata.Alla fine, caffè per tutti e applausi alla brigata cuciniera.
Scheda tecnica : I commensali saranno seduti a una tavolata unica disposta a ferro di cavallo e gli attori si mischieranno con loro. Lo spazio al centro del ferro di cavallo diventa il vero e proprio spazio teatrale.Il menu deve essere legato al tema della serata. Di seguito alcune nostre proposte. Di fianco abbiamo indicato il nome dell’autore del ricettario a cui conviene ispirarsi. Ma ben venga la vostra idea di menu…adatteremo il nostro spettacolo alla tematica che ci proponete.
La Tavola di Arcimboldo – – Opera di Bartolomeo Scappi – Bartolomeo Scappi
Peccati di Gola –Libro de Arte Coquinaria- Maestro Martino da Como
Cena Gastrofuturista – La cucina futurista – Filippo Tommaso Marinetti
La Leccarda del Passatore- La scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene – Artusi
Sciù, Ragù e Tirabusciò – Grande dizionario di cucina – Alexander Dumas
Pizza e Pizzica – il cuoco galante – Vincenzo Corrado
Il gusto del burlesque -Il manuale di cucina di Nero Wolf – Rex Stout