Chi siamo

Da noi Zo’è: “Popolo dell’Utopia Possibile“, non esistono gerarchie…ma visto che alcune procedure sono ineluttabili, (tra queste lo statuto) ecco il  Comitato Direttivo :

Elettra Peloso – Presidente

Laureata in scienze politiche cultura e diritti umani è tra i soci fondatori dell’associazione di promozione sociale, è attiva con Zoè associazione culturale dal 2007. Molti gli interventi di animazione sociale svolti sul territorio. dalla prima esperienza di Fuori dal Guscio  ai tanti laboratori con i bambini nella fascia 0-6, fino all’esperienza di tagesmutter.

Luca Malservisi – vice presidente

Diplomato alla Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale, anima di Bologna Dentro Porta in Transizione, Nostromo di Teatro in Transizione

Se è vero che sul grande palcoscenico della Vita, ogni giorno, siamo come poveri attori, che improvvisano una parte che non hanno mai potuto provare prima, forse è meglio che io cerchi di essere un po’ più indulgente con gli altri, ma soprattutto con me stesso.
If it is true that on the big stage of life, every day, we are like poor actors, who improvise a plot never tried before, maybe it is better that I try to be more lenient with others, but especially with myself.

Giuliana Giardino – segretaria

diplomata “Vigilatrice d’infanzia” (l’attuale infermiera pediatrica!) poi laureata in Educatore Sociale nel 2010, ha lavorato sia con bambini che con disabili adulti in strutture residenziali o centri diurni. Questi lavori lei hanno permesso di mettere in pratica la passione di creare con le mani per stimolare il potenziale creativo negli altri. . Giuliana è una “riciclartista” : trasforma oggetti trovati, buttati o regalati perchè non più utili, in qualcosa di bello, creativo e originale (www.eravamotantousati.blogspot.com) e si sperimenta come scenografa con questi materiali.  Varie esperienze di vita e altre formazioni (Counseling e massaggi Shiatzu) le hanno fatto sperimentare lavori corporei individuali e di gruppo, osservando quanto sia importante imparare ad ascoltarsi e ascoltare. Non solo consigliera quindi : partecipa alle attività dell’associazione con la sua creatività, con i suoi laboratori e anche come attrice delle  cene con delitto

Mavi Gianni :   direttrice artistica

Grazie all’ambiguità del nome, ha fatto una discreta carriera manageriale, felicemente abbandonata nel 2007 per arrabattarsi quotidianamente con minuscoli compiti. Il tutto, tenendo a bada la sua anima sveva per lasciare integra quella napoletana (chianu chianu)
Direttrice artistica di Zoè Teatri, è stata soprano nel Coro polifonico Adriano Banchieri e ha cantato con i Modena City Rambles nel disco “Il Battaglione Alleato”. Ha curato la drammaturgia musicale dell’Amphiparnaso di Orazio Vecchi, rappresentato in vari festival della Commedia dell’Arte. Formatrice nella Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale ha portato le tecniche dell’improvvisazione nella facilitazione dei gruppi. La Bologna Service Jam del 2015 è stata l’occasione per unire i puntini… contaminando la pratica del teatro di improvvisazione a quelle della Facilitazione.
Dal 2017 insegna al Master della Scuola Superiore di Facilitazione e collabora con Unimore e Unibo in progetti di accelerazione startup.
Da sempre interessata agli aspetti interiori e sociali del cambiamento hatra i progetti che porta avanti c’è ImproSocial, laboratorio  permanente di Teatro e Facilitazione  che diventa anche performance collettiva creata all’Impronta.

Il suo mantra è : “c’è qualcosa che non va in quel che stiamo facendo, se non ci stiamo divertendo”.

Paolo Busi:   formatore e attore. Si avvicina al teatro nel 1990, diventa insegnante di Improvvisazione Teatrale nel 1995, prima con la LIIT e poi con Impro’. Socio fondatore dell’associazione Belleville da cui si è distaccato nel 2008 per dar vita a una nuova avventura nel campo dell’improvvisazione : il Teatro all’Impronta un teatro che unisce la Commedia dell’Arte italiana alle tecniche di improvvisazione anglosassoni.È anche attore di Commedia Dell’Arte: è stato il Dottor Graziano nell’ “Amphiparnaso” e nel “Il Cornuto Immaginario”. Con Tommaso Bianco, in Miseria e Nobiltà, era nella parte di Gaetano Semmolone. Ha insegnato tecniche di Improvvisazione teatrale presso la scuola Louis jouvet di Bologna .Ha partecipato ai maggiori Festival Internazionali d’Improvvisazione Teatrale in Belgio, Spagna, Germania e Svizzera e ha rappresentato l’Italia ai Mondiali d’Improvvisazione nel 2006 e ahli Europei nel 2008.La sua formazione è continua e tra i suoi insegnanti: Fabio Mangolini, Massimo Macchiavelli,Stefano Rossi, Yves Lebreton, Matteo Belli.

Luca Zanin formatore e attore; educatore nell’ambito della devianza sociale e della disabilità. Diplomato alla scuola di improvvisazione teatrale di Zoè Teatri. Dal 2013 è inoltre un socio, riservato ma costante, del Club Illusionisti Prestigiatori Emilia Romagna (delegazione regionale del Club Magico Italiano).Convive da tempo immemore con un’ossessione per la musica heavy metal, il professional wrestling americano, i classici d’animazione Disney, e il sogno lucido.