Il Comitato Direttivo

Da noi Zo’è: “Popolo dell’Utopia Possibile“, non esistono gerarchie…ma visto che alcune procedure sono ineluttabili, (tra queste lo statuto) ecco il  Comitato Direttivo :

Stefania Borghi – Presidente

Da sempre appassionata di narrativa, cinema e teatro, collabora con videomaker e artisti per la realizzazione di cortometraggi, pubblicità e performance. Laureata in Storia Antica con master in Comunicazione Culturale, vive a Bologna e, da amante dei viaggia, ha vissuto e studiato in Spagna, USA e Canada. Dopo una intensa carriera giovanile nella pallavolo agonistica, ha lavorato precedentemente come coordinatrice del personale didattico presso una scuola di inglese privata e lavora attualmente presso una delle maggiori gallerie fotografiche dedicate a tecnologia e innovazione in Italia. Dal 2014 collabora con Zoè Teatri nella realizzazione di performance di improvvisazione.

Mavi Gianni :  vicepresidente – direttrice artistica

Dopo gli studi di canto e di danza classica alla scuola di Greta Bittner,  si trasferisce da Napoli a Bologna per studiare al Dams. Qui, approfondisce con Scabia e Marotti le tematiche della drammaturgia teatrale, senza tralasciare il campo della psicologia delle relazioni interpersonali. La sua carriera prosegue nel campo della comunicazione, ma non tralascia la parte artistica e completa la sua formazione con la scuola di improvvisazione teatrale di Bologna e con stage di Commedia dell’Arte, canto e scrittura. I suoi maestri : Genevieve Barboni Yans, Fabio Mangolini, Francesco Brandi, Luigi Bernardi, Mario Fraschetti, Lorenz Kabas, Luigi Gozzi. Frequenta la scuola di improvvisazione teatrale di Bologna. Soprano nel Coro polifonico Adriano Banchieri, canta anche generi “popolari”. Con i Modena City Ramblers, ha inciso il disco “Battaglione Alleato”. Ha partecipato al Festival Internazionale di Commedia dell’Arte come attrice nell’Amphiparnaso, messo in scena dalla Fraternal Compagnia, curandone anche la drammaturgia musicale.Attualmente divide il suo impegno tra Teatro Canzone, Teatro Conviviale e Teatro all’Impronta, in un continuo rimescolamento dei generi. Canta nel gruppo Spartito Democratico, che ha partecipato in più occasioni a reading di presentazione di libri con Loriano Macchiavelli e Valerio Vangelisti e a spettacoli di teatro civile. Particolarmente importante la partecipazione a Politicamente Scorretto, rassegna promossa da Carlo Lucarelli, con due spettacoli, dedicati uno a Libero Grassi, l’altro a Danilo Dolci.Altro progetto importante della Compagnia Zoè teatri è quello dei Sillabari. Il Sillabario della Cooperazione, promosso da Coop Adriatica, è stato rappresentato più volte nelle assemblee dei soci, dei consiglieri e nei teatri, mentre il Sillabario della Costituzione, è tuttora rappresentato nella Piazze, nelle biblioteche e in tutti i punti d’incontro attivi nel sociale.Nel 2009 ha fondato la Compagnia di Teatro all’Impronta 5DitanellaPresa ed è formatrice della Scuola Nazionale di Improvvisazione teatrale (S.N.I.T.).Sua, insieme con il collega Paolo Busi, l’idea di ImproMask, la Nuova Commedia Improvvisa.Dal 2012 è autrice e regista dei gialli teatrali interattivi, rappresentati in occasione di incontri conviviali, spesso e volentieri utilizzati come strumento di team building dalle aziende e dalle organizzazioni no profit. Facilitatrice del movimento delle Transition Town, dal 2015 ha portato la sua Impropalestra in due villaggi olistici italiani, proponendo questa disciplina teatrale come attrezzo di transizione interiore.

Il suo mantra è : “c’è qualcosa che non va in quel che stiamo facendo se non ci stiamo divertendo”.

Paolo Busi: segretario Si avvicina al teatro nel 1990, diventa insegnante di Improvvisazione Teatrale nel 1995, prima con la LIIT e poi con Impro’. Socio fondatore dell’associazione Belleville da cui si è distaccato nel 2008 per dar vita a una nuova avventura nel campo dell’improvvisazione : il Teatro all’Impronta un teatro che unisce la Commedia dell’Arte italiana alle tecniche di improvvisazione anglosassoni.È anche attore di Commedia Dell’Arte: è stato il Dottor Graziano nell’ “Amphiparnaso” e nel “Il Cornuto Immaginario”. Con Tommaso Bianco, in Miseria e Nobiltà, era nella parte di Gaetano Semmolone. Ha insegnato tecniche di Improvvisazione teatrale presso la scuola Louis jouvet di Bologna .Ha partecipato ai maggiori Festival Internazionali d’Improvvisazione Teatrale in Belgio, Spagna, Germania e Svizzera e ha rappresentato l’Italia ai Mondiali d’Improvvisazione nel 2006 e ahli Europei nel 2008.La sua formazione è continua e tra i suoi insegnanti: Fabio Mangolini, Massimo Macchiavelli,Stefano Rossi, Yves Lebreton, Matteo Belli.Direttore Artistico della compagnia di Teatro all’Impronta  5 Dita nella Presa e formatore della Scuola Nazionale di Improvvisazione teatrale (S.N.I.T.).

 

Altri Ruoli

Emilio Perinetti – Ufficio stampa

Emilio si occupa delle pubblicazioni sul blog e dei comunicati stampa. Organizza le rassegne di teatro, ma anche i progetti partecipati (world cafè e OST)) che sempre più spesso sono alla base delle nostre RiCreAzioni Culturali.

Fabrizio Romagnoli – Formatore

Laureato in Psicologia nel 2005 e specializzato in Psicoterapia dinamica nel 2013 presso la scuola C.I.S.S.P.A.T. di Padova, ha lavorato come educatore professionale nelle scuole, nei centri estivi e presso comunità per minori in ambito psicologico ed educativo, vivendo a contatto con minori del carcere, extracomunitari non accompagnati, psichiatrici e con problematiche sociali. Dal 2004 ha frequentato numerosi corsi di Teatro e di Clown a Bologna e in Italia tenuti da professionisti del settore e conosciuti a livello internazionale. Attualmente lavora come Psicoterapeuta libero professionista e si dedica alla ricerca di un nuovo modo di fare teatro come luogo di crescita personale, psicologica e sociale.

Luca Malservisi – Diplomato alla Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale, anima di Bologna Dentro Porta in Transizione, Nostromo di Teatro in Transizione

Se è vero che sul grande palcoscenico della Vita, ogni giorno, siamo come poveri attori, che improvvisano una parte che non hanno mai potuto provare prima, forse è meglio che io cerchi di essere un po’ più indulgente con gli altri, ma soprattutto con me stesso.
If it is true that on the big stage of life, every day, we are like poor actors, who improvise a plot never tried before, maybe it is better that I try to be more lenient with others, but especially with myself.

Lorena Grattoni – è cresciuta ( e continua a farlo) a pane ed arte. Diplomata in Scultura all’Accademia di Bologna  è specializzata in arteterapia e pittura espressiva. I suoi maestri sono a pieno titolo nei libri di storia dell’Arte : Cuniberti,Bendini,Raspanti,Bergamini Barilli,Ricci Bitti,Mazzali, Alinovi.

Ha lavorato come modella e attrice di spot pubblicitari televisivi,  in opere cinematografiche e al Teatro Comunale nel Gran Macabro. In teatro ha partecipato al teatro danza con Fiorella Petronici, Gianna Naldini, Silvana Strocchi, carla Calcaterra. Ha lavorato con il teatro del Guerriero e con Adriano Dallea  nelle compagnie teatrali “ Le Consonanti” e le “Nuvole Passeggere” in opere dai forti contenuti sociali e politici. Scrive novelle dedicate all’infanzia che  vengono pubblicate in antologie e progetta e produce libri d’artista.Il suo grande interesse nella conoscenza dell’altro la porta a ricercare con ogni mezzo espressivo il giusto linguaggio per interagire con il singolo e il gruppo.

E’ direttrice artistica, per gli impianti scenografici, di Zoè Teatri, si occupa dei laboratori di pittura espressiva, delle conferenze spettacolo sull’Arte,e partecipa  alle  performance teatrali.